Skip to content

DIKE 6.0 SCARICA


    Scarica DiKe Gratis - Dike 6, il Nuovo Software InfoCert per Utilizzare, Gestire e Rinnovare la tua Firma Digitale (Business Key o Smart Card) e. Scarica Dike 6 per Windows Scarica l'app Dike GoSign per firmare con la tua Firma Remota, marcare i tuoi file e accedere ai siti. Dike GoSign è l'evoluzione di Dike 6, l'applicazione più utilizzata per la firma Scarica il software gratuito per Windows o Mac Disponibile anche senza account. Dike 6 è la nuova versione di Dike, il software per la gestione della firma digitale InfoCert. Dike 6 consente Per scaricare Dike 6, fai clic sul pulsante SCARICA. Dike 6 sostituisce Dike Util Con la nuova versione di Dike potrai attivare e gestire la tua Firma Digitale e le Marche Temporali senza dover scaricare e utilizzare.

    Nome: dike 6.0
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:51.46 Megabytes

    DIKE 6.0 SCARICA

    Per ottenere la firma digitale occorre acquistare un apposito certificato e un apposito kit da un ente certificatore, ma di questo abbiamo già parlato abbondantemente nel tutorial che ti ho segnalato poc'anzi. Oggi voglio concentrarmi su un'altro aspetto: la verifica della firma digitale. Come facciamo a capire se la firma presente al suo interno è valida ed è quindi riconosciuta a livello legale?

    Te lo spiego subito. Entro pochi secondi otterrai il responso del test con tutti i dettagli relativi alla firma inclusa nel file: tutto gratis e senza la necessità di acquistare kit appositi quelli servono solo per apporla la firma digitale, non per verificarla.

    Sono quasi tutti gratis e multi-piattaforma, nel senso che funzionano non solo su Windows, ma anche su macOS e Linux.

    Il costo di una chiamata da rete fissa è di 1 euro e 20 centesimi al minuto, iva inclusa, con uno scatto alla risposta di 12 centesimi. Dai cellulari il costo massimo al minuto è di 1,56 centesimi iva inclusa, con scatto alla risposta di 15,5 centesimi. La durata massima della chiamata è di 6 minuti e 40 secondi.

    Via Internet Oltre che via e-mail o tramite call-center è possibile richiedere informazioni accedendo al sito InfoCert e compilando i campi richiesti. Se vuoi utilizzare questa modalità, clicca QUI.

    Hai letto questo? SCARICA IL GIOCO DI BURRACO

    Il documento informatico La legislazione sul documento informatico nasce con la legge n. Bassanini uno , e con il D. Le disposizioni di quest'ultimo decreto sono state successivamente abrogate e trasfuse con alcune modifiche nel D. Lo sviluppo della normativa è proseguito con la direttiva comunitaria sulla firma elettronica recepita in Italia con il D.

    L'atto pubblico informatico redatto dal notaio E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. Il nuovo decreto, che entrerà in vigore il 3 agosto , introduce disposizioni che consentano ai notai, coerentemente con quanto previsto dal Codice dell'Amministrazione digitale, di redigere atti pubblici in formato elettronico, nonché di sottoscrivere gli stessi atti e le scritture private utilizzando la firma digitale.

    Se sei interessato ad approfondire l'argomento, clicca QUI 2. L'introduzione nel nostro ordinamento dell'istituto della firma digitale e conseguente riconoscimento giuridico all'istituto del documento informatico firmato ha portato con sé uno stravolgimento nella tipica attività notarile.

    L'utilizzo della firma digitale e del documento informatico nell'ambito notarile ha comportato, come prima applicazione, l'introduzione dell'adempimento telematico: totalmente telematico, nel caso del Registro Imprese ed ancora solo parzialmente nel caso dell'Adempimento Unico. Il tutto con una certa cautela, in quanto alcune fattispecie per le loro peculiarità, per la particolarità dello strumento utilizzato o per la mancanza di normativa sul punto non si prestano all'utilizzo del documento informatico.

    La Firma Digitale è il risultato finale di un complesso algoritmo matematico che permette di firmare un documento informatico con la stessa validità di una firma autografa. Il processo di Firma Digitale si basa sulla crittografia asimmetrica: ogni titolare dispone di una coppia di chiavi, una privata - segreta e custodita sulla Smart Card e protetta da un codice di accesso PIN - l'altra pubblica - custodita e pubblicata dall'Ente Certificatore - che viene usata per la verifica della firma.

    Le due chiavi sono correlate in maniera univoca, tuttavia dalla chiave pubblica è impossibile risalire a quella privata. Il funzionamento del sistema è garantito dalla presenza della terza parte fidata - l'Ente Certificatore nel nostro caso InfoCert - che assicura l'associazione univoca tra la chiave pubblica da usare per la verifica e il titolare della corrispondente chiave privata.

    Tale associazione si basa sull'emissione di un certificato digitale, che avviene solo dopo l'identificazione e registrazione certa del richiedente. Il certificato di sottoscrizione è un file generato seguendo precise indicazioni e standard stabiliti per legge al suo interno sono conservate informazioni che riguardano l'identità del titolare, la chiave pubblica attribuitagli al momento del rilascio, il periodo di validità del certificato stesso oltre ai dati dell'Ente Certificatore.

    Il certificato digitale di un titolare, una volta entrato a far parte dell'elenco pubblico dei certificati tenuto dall'Ente Certificatore, garantisce la corrispondenza tra la chiave pubblica e l'identità del titolare.

    Le regole tecniche 3.

    Dike 6 - Il Nuovo Software per la Firma Digitale per Windows 10

    Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 febbraio , oltre a definire le regole tecniche in materia di firma digitale, ha determinato le modalità di presentazione della domanda di iscrizione nell'elenco pubblico dei certificatori di cui all'art. Il provvedimento disciplina la formazione della documentazione amministrativa tramite il supporto informatico, con particolare attenzione per la generazione, apposizione e verifica delle firme digitali.

    Prescrive inoltre le caratteristiche peculiari che devono essere possedute dai soggetti che intendono ottenere il riconoscimento del possesso dei requisiti del livello più elevato, in termini di qualità e di sicurezza.

    Si tratta della terza edizione delle regole tecniche per l'uso della firma digitale. Mentre nel precedente decreto si faceva riferimento al testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, emanato con D. R 28 dicembre , n. Mentre prima si faceva riferimento al Dipartimento per l'innovazione e le tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri o altro organismo di cui si avvale il Ministro per l'innovazione e le tecnologie, ora si fa riferimento al Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione CNIPA.

    Decreti a confronto Per facilitare l'individuazione degli aggiornamenti introdotti dal decreto del Presidente del Consiglio del 30 marzo proponiamo una tabella dove vengono messi a confronto il D. Firme digitali e documenti informatici - Regole tecniche - Decreti a confronto. Marca temporale La marca temporale è il risultato di una procedura informatica che consente di attribuire a un documento informatico una data e un orario opponibile ai terzi ai sensi dell'articolo 20, comma 3, del Codice dell'amministrazione digitale D.

    Il codice PUK si trova sulla screechcard consegnata al momento del rilascio della smart card o ArubaKey. Dovrà quindi emetterne una nuova. Quanti tantativi di sbaglio PUK è possibile fare?

    Se la card è InCard, i tentativi sono da 3 a 5 in base alla versione. Se la card è Oberthur, i tentativi possibili sono 8.

    NEWS: Rilasciata nuova versione Dike 6 (gratuita) per la firma digitale anche in PAdES

    Esauriti i quali, la card è bloccata definitivamente senza alcuna possibilità di recupero, né di reset. A differenza di una TS-CNS, che potrebbe essere utile per questioni legate alla vita sanitaria del titolare fascicolo sanitario elettronico, ad esempio , la CNS rilasciata presso un Centro di Registrazione è uno strumento il cui unico scopo è quello di effettuare autenticazione, per accedere a servizi erogati da enti pubblici es.

    Agenzia delle Entrate, Inps, etc. Sono titolare di un'azienda. E' possibile utilizzare il Vs. Posso utilizzare la Smart Card per accedere ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate? Si, ma solo se si possiede una smart card con CNS. Al momento della richiesta al nostro Incaricato di Registrazione dovrete riferire che oltre alla Firma digitale volete aggiungere anche il certificato di Carta Nazionale dei Servizi. Infatti per accedere al sistema di invio Telematico dell'Agenzia delle Entrate non occorre più essere vincolati ad un consulente esterno o CAF.

    Occorre essere in possesso di una Carta Nazionale dei Servizi ad attivazione immediata presso il ns Centro di Registrazione e scaricare il software UnicOnline. Il software genererà un file con estensione. Perchè preferire ArubaKey ai lettori tradizionali? Il pacchetto software ArubaKey include di base: Software di firma digitale sia. P7M che timbro su. PDF Software di verifica e di lettura dei file firmati digitalmente in formato. Software per marcatura temporale FireFox e Thunderbird in versione "portable" Un editor di testo open source per la creazione di documenti.

    E' possibile acquisire immediatamente una Visura Camerale di qualunque Azienda o Associazione con validità legale?

    E' possibile seguendo questa procedura: Visitare il sito registroimprese. Modello di dichiarazione sostitutiva del certificato Registro Imprese Statuti, atti e bilanci depositati Situazione dei pagamenti del diritto annuale sempre dal sito RegistroImprese.

    Seguite dunque i passaggi successivi indicati nella guida: Richiedere visura camerale per la propria Azienda Il mio Antivirus blocca l'esecuzione dell'ArubaKey su Windows, come posso fare? Abbiamo constatato un problema legato ad un "falso-positivo" con gli Antivirus Avast e Avira ex Antivir.

    Al momento dell'inserimento della chiavetta viene infatti recepito il software ArubaSign come fosse potenzialmente pericoloso e in alcuni casi l'antivirus potrebbe corrompere il file di "Autorun", rendendone impossible l'apertura su qualsiasi PC.

    In questo caso, occorre andare nelle impostazioni del programma Antivirus ed aggiungere autorun.

    Se Autorun. Si raccomanda di disabilitare la protezione automatica di Kaspersky Antivirus al momento della reinstallazione e aggiornamento del software ArubaKey. Uso ArubaSign. Nonostante abbiamo installato driver e software di firma correttamente, durante l'apposizione della firma digitale mi viene restituito l'errore: "Nessun driver caricato".

    Se viene visualizzato il seguente errore, potrebbe essere necessario reinstallare il driver di Firma. Se l'errore persiste, consigliamo di avviare il software ArubaSign come Amministratore. Utilizzo ArubaKey. Se l'errore persiste, verificare le impostazioni del proprio antivirus.

    Questo problema è stato infatti riscontato anche con alcune versioni dell'antivirus BitDefender.

    PEC - POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

    Consigliamo di fare un primo test disabilitandolo temporaneamente. Se l'operazione di firma va a buon fine, potete far riferimento al fornitore del Vs. Se non fosse possibile, nessuna delle seguenti operazioni, consigliamo l'uso di "Firefox Portable", integrato nella ArubaKey.

    Nota: Per i sistemi MacOS successivi al , i certificati di autenticazione possono funzionare solo da "Firefox Portable". Nella fase di firma digitale vengono effettuati puntualmente aggiornamenti automatici che non si concludono, e restituiscono il seguente errore: "E' necessario terminare i seguenti processi per continuare: Questo tipo di errore potrebbe indicare un guasto hardware.

    Si prega di contattare il fornitore del dispositivo. Nella fase di firma digitale vengono effettuati puntualmente aggiornamenti automatici che restituiscono l'errore in grassetto: "La lista scaricata non contiene una firma valida".

    Non c'è da preorruparsi. Il messaggio visualizzato non implica un problema nel certificato di firma digitale, ma solo un errore di aggiornamento dei certificati europei ridistribuiti. Questo falso errore, sarà rimosso con aggiornamenti successivi ad ArubaKey 1.

    Ho una ArubaKey. Al momento di firmare mi restituisce l'errore "nessun lettore collegato". Se provo da un altro computer funziona. Il problema persiste da un solo PC. Si, se la PEC è con Aruba.