Skip to content

MUSICA DA INTERNET TESTO ARGOMENTATIVO SCARICARE


    Contents
  1. INTERNET E FACEBOOK UN VIAGGIO TRA I RISCHI E LE OPPORTUNITÀ DI INTERNET E DEI SOCIAL NETWORK 1.
  2. “La pirateria? Per l’industria musicale è un’opportunità”
  3. GIUNTI T.V.P.
  4. Maroni: «Scaricare musica da internet? E' una realtà, non è un reato»

PROECONTRO3. Pirateria musicale o no? testo A le. 1. Music Library de Bue Sky. HOME Con l'avvento del formato di compressione MP3, Internet e la rete nuove tecnologie consentono di distribuire e scaricare canzoni in po- chi minuti. Saggio breve sul tema del costo dei cd, sul download legale e illegale di musica dalla rete etc.. tema di Italiano. Di Martino Giovanni V B. Saggio Breve INTERNET: IL FUTURO DEL MERCATO MUSICALE O LA SUA ROVINA? Da alcuni anni è diffusa l'idea che scaricando. Cominciamo innanzitutto a stabilire se si tratta di reato: c'è chi dice che si entra in possesso di musica senza pagarla e quindi lo è; ma. Appunto di italiano per le scuole superiori che riporta l'esempio di un tema svolto di riportato un esempio di testo argomentativo che ha tema centrale la musica. del globo, questo è il prodotto della globalizzazione e dell'arrivo di internet.

Nome: musica da internet testo argomentativo
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:46.19 MB

MUSICA DA INTERNET TESTO ARGOMENTATIVO SCARICARE

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web! Sperimentazione condotta in una classe seconda attraverso un gioco didattico, volto a stimolare gli alunni a trovare argomentazioni convincenti a favore delle proprie tesi. Ho deciso che gli alunni della squadra A trovassero gli argomenti a favore della opportunità di scaricare illegalmente musica da internet, mentre quelli della squadra B gli argomenti contrari.

Il gioco si è svolto nel seguente modo. Ogni coppia di alunni doveva predisporre un foglio, piegato a metà, nel quale scrivere le argomentazioni trovate. Finito il tempo a disposizione della gioco venti minuti , la scelta degli argomenti compiuta da ogni alunno è stata valutata, in base alla sua coerenza rispetto allo svolgimento della disputa, ed alla sua originalità i concorrenti dovevano scegliere argomenti di volta in volta nuovi, senza mai ripeterne alcuno.

Se in una coppia di alunni uno dei due aveva portato delle argomentazioni che non rispettassero la logica della discussione, o ripetuto argomentazioni già precedentemente usate, perdeva il confronto, e il punto andava al concorrente della squadra avversaria.

Internet deve rispettare l'artista ma lui deve saperlo sfruttare.

Dunque se l'industria che diffonde la musica ha interessi propri prima o poi essa commercializzerà sempre di più la musica, penalizzandone la qualità. Gli artisti possono invece farsi una buona pubblicità grazie a internet e sfruttare l'attesa dei fan per far salire le proprie vendite, usando strategie come quella elencata sopra.

XD qualche nome di qualche rivista specialistica? Ora so cotto Domani leggo e ti faccio sapere. John Hubert Cumberdale.

INTERNET E FACEBOOK UN VIAGGIO TRA I RISCHI E LE OPPORTUNITÀ DI INTERNET E DEI SOCIAL NETWORK 1.

Jon Umbert da Coverciano dimmi quali sono le false deduzioni e forzature facilmente smontabili, grazie. Cmq effettivamente mi sa di appiccicaticcio in quà e in là In termini nominali, lo studio dimostra che la pirateria non ha alcun impatto negativo sulle vendite legittime di musica digitale.

Abbiamo analizzato il flusso di clic di I risultati suggeriscono che gli utenti della rete non considerano le scariche illegali come un sostituto per la musica digitale legale. Il documento, pubblicato sulla piattaforma Scribd.

Nel settore del cinema, diversi studi hanno concluso che la pirateria rappresenta un caso di pubblicità gratuita.

“La pirateria? Per l’industria musicale è un’opportunità”

Se cerchiamo la definizione di internet troviamo la seguente dicitura: Chiara Ferragni, video del compleanno di Leone scatena insulti odiosi al bimbo. Copiare a Scuola in Scuola. Sei sicuro di voler eliminare questa risposta?

Inoltre, con internet, sono arrivati anche i social network come Facebook che ci permettono di comunicare con amici vicini e lontani, condividendo contenuti di ogni genere.

E non è vero che i file pirati sono sempre di cattiva qualità- come vuole far credere Bob Torrent, la nuova serie web di Maccio Capatonda prodotta da Mediaset per la propria piattaforma online Infinity.

Il piccolo lettore MP 3 funziona, sostanzialmente, come un hard disk portatile, si collega a un computer e trasferisce la musica che precedentemente è stata copiata dai CD o scaricata da Internet. Flessibile quanto sterminato. Un fenomeno senza precedenti, di proporzioni forse impreviste.

In un primo momento con grandissima diffidenza, consentendo la trasformazione in file soltanto di alcuni dischi degli artisti più famosi, e imponendo pian piano, sui dischi nuovi in commercio, una copy protection che rendeva impossibile per chi acquistava legalmente un CD di copiarlo sul proprio iPod, nonostante questo non rappresenti un reato.

In seguito, vista la rapida crescita del mercato digitale, si è adattata suo malgrado alla nuova realtà. In Europa è stato invece Peter Gabriel, con la sua azienda Od 2 On Demand Distribution , a muoversi per primo, con intelligenza e successo, conquistando ampi spazi di mercato in Inghilterra, Francia, Spagna, Germania e Italia.

Il successo ottenuto da iTunes negli Stati Uniti ha spinto molti altri operatori a muoversi con maggior sicurezza verso la conquista degli inesplorati territori della distribuzione digitale della musica.

Pochi arrivano ad avere un secondo brano in programmazione. E, come in una perfetta catena di montaggio, ha iniziato a produrre cloni dei personaggi più fortunati.

GIUNTI T.V.P.

La musica è diventata secondaria, una parte del tutto, non necessariamente la più importante. Oggi si esce da un concerto e con un semplice clic si ha a disposizione, in pochi minuti, un CD con la registrazione di tutto quanto si è da pochi minuti finito di ascoltare. E, senza dubbio, il successo che stanno ricevendo indica che la strada aperta da gruppi come i Pearl Jam che da tempo hanno messo in commercio i CD di ogni tappa dei loro tour è certamente interessante.

Come funziona? In modo semplicissimo: il gruppo o il cantante registra con strumenti digitali il concerto intero.

Maroni: «Scaricare musica da internet? E' una realtà, non è un reato»

E gli scenari futuri sono ancora avvolti nella nebbia più fitta. I consumatori scelgono soprattutto di ascoltare la musica gratuitamente. Il CD spesso è diventato poco più che uno strumento promozionale per la vendita dei biglietti dei concerti, magliette, poster e gadget di diversa natura: è il veicolo che spinge il tour, il merchandise, la costruzione del marchio. Non produce denaro. Se leggiamo semplicemente i numeri siamo costretti a dire che il mercato della musica digitale non ha compensato il calo di vendite dei CD.

Ed è vero che gli album che mancano non vengono sostituiti da vendite di album digitali. Del resto, come confermano i dati della Nielsen, gli album arrivati al numero uno nei primi tre mesi del hanno venduto pochissimo, stabilendo dei clamorosi record negativi: il disco della band di Chris Daughtry è arrivato al primo posto vendendo solo In termini economici il quadro è altrettanto preoccupante, le grandi case discografiche puntano alle fusioni per cercare di far quadrare i bilanci, operando forti riduzioni di personale, grandi tagli agli investimenti, alla ricerca e allo sviluppo di nuovi talenti, alla promozione.

Un capitolo a parte è quello dei negozi di dischi. Fino a pochi anni fa i negozi specializzati, grandi o piccoli che fossero, erano la base del mercato, il luogo dove gli appassionati andavano a cercare e comprare musica.

Negli Stati Uniti, negli ultimi anni, sono stati costretti a chiudere più di negozi, tra i quali quelli di una storica catena di megastores musicali, Tower Records. I negozi della Virgin, per ammissione dello stesso proprietario, Richard Branson, hanno superato la crisi vendendo altro, videogiochi, DVD, libri, giornali, merchandise.